Corso di cucina di Sergio Brambini: la gara finale

Come anticipato nel post precedente, lunedì ci siamo ritrovati tutti da Sergio Brambini per partecipare alla gara di cucina.

Le quattro squadre erano formate rispettivamente da me, Giovanni e Agostino (dolci); Alessia e Lorenzo (antipasti)i; Matteo, Alessandra e Vittorio (secondi); Antonio, Eugenia e Marina (primi).

Così tutti nella grande cucina di Sergio ci siamo avvicendati per preparare questo sfizioso menù: sformatino di zucca con fonduta di taleggio e sfolgia di grana Padano, pisarei alla piacentina, Ginger Robin (nido di pettirosso allo zenzero) e prawns in bed (gamberoni sfumati nel brandy su un letto di cipolle e peperoni gialli e rossi spadellati, E infine il mio nostro dolce: trittico di tiramisù, servito in tre bicchierini. Il primo classico, il secondo alla frutta e il terzo con biscotti, amaretti e cacao.

Dato che io, Giovanni e Agostino abbiamo terminato prima di preparare i nostri dolci, ci siamo fatti un aperitivo con lo champagne Gobillard cuvée prestige (gentilmente portato da Giovanni per me) grana Padano 26 mesi e marmellatine Presidio Slow Food.

Ci hanno raggiunto gli altri concorrenti, lo champagne era finito (sapeva di tappo è stata la scusa ;-), ma per fortuna Marina aveva portate altre due bottiglie delle preziose bollicine, più lo Sfursat di Ago, e i vini friulani di Teo.

Riuniti intorno al grande tavolo abbiamo assaggiato tutti i piatti del menù, serviti a turno, dalle varie squadre. Devo dire che siamo stati tutti molto bravi sia nella preparazione che nella presentazione. Tra un Na zdorovje (cin cin in russo ;-) e l'altro, abbiamo mangiato, riso e scherzato.

Ma il clou della serata è stata la consegna dei premi. Alessia ha creato dei bellissimi rosari d'argento con pietre diverse (perle - turchesi e spinelli) con medagliette vintage degli anni '50, che Sergio, che doveva giudicare i piatti e scegliere il vincitore, ha deciso di donare a Eugenia, Marina ed Alessandra. Mentre ai maschietti abbiamo regalato un grembiule (a Teo in più un timer e un sac à poche). Matteo invece mi ha regalato una bottiglia di Vespa di Bastianich.

E' stata veramente una bella serata, anche se eravamo in gara uno contro l'altro, non siamo stati agguerriti o competitivi, abbiamo vinto tutti e la cosa più importante è che ci siamo divertiti!

Alla prossima...



 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Marzo 2014 12:16

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna