Pizzeria Al Fienile

La Pizzeria Al Fienile ha appena compiuto un anno, è stata infatti aperta a Palazzolo sull'Oglio (Bs) il 13 giugno 2013.

I proprietari sono Paolo Ghidini, la sorella Laura e la figlia Barbara. La location è un vecchio fienile su due piani, completamente ristrutturato del quale mamma e figlia hanno curato l'arredamento, che è moderno nei toni del beige e tortora con tavoli in laminato simil legno decapato e sedie impagliate e grandi vecchi tavoli dell'azienda di famiglia (erano titolari di un'azienda tessile) sistemati e ridipinti di bianco.

Questa è una speciale pizzeria che si distingue dalle altre perché la pizza ha una lievitazione di minimo 80-100 ore e, ordinandola precedentemente, si può mangiare la Matusalem con ulteriori 24 ore di maturazione in più.

E poi la farcitura viene messa allo sforno. Bandite guarnizioni con wurstel, patatine e quant altro, niente fritti e prodotti surgelati. Solo materie prime di Presidi Slow Food, Dop e Igp, provenienti da piccolo produttori rigorosamente italiani, selezionati personalmente da Paolo che predilige i piccoli produttori, quelli di nicchia, soprattutto pugliesi, per via della compagna che è originaria di questa terra.

Prima di degustare le pizze, Paolo ci ha fatto assaggiare un tagliere con capocollo di Marina Franca, caciocavallo podolico, antico stracchino delle Valli Orobiche, culaccia, mortadella classica IGP e un bicchierino con stracciatella con acciuga di Cetara, accompagnato da focaccia.

Il locale segue il filone delle pizzerie che offrono pizze gourmet, ma con prezzi più alla portata di tutti.

Per realizzare gli impasti vengono usate le farine del molino Vigevano con lievito naturale e una piccola punta di lievito di birra. I panetti vengono preparati il martedì e il venerdì e conservati in una cella a riposare. E poi cotte in forno a legna

Il risultato è una pizza leggera, morbida, ma nello stesso tempo fragrante. Noi ne abbiamo mangiate tre in due ed abbiamo digerito benissimo.

La Zerotre con pomodoro culaccia, mozzarella di bufala e datterini; poi la Bel Muso farcita con pomodoro, antico Stracchino delle Valli Orobiche e porcini e infine la Tonnara con pomodoro, mozzarella, tonno, olive, capperi di Salina e datterini.

Ma cosa abbinare alla pizza? Oltre alla solita birra, per gli amanti del genere qui si trova però una selezione delle migliori birre artigianali italiane, l'accostamento che io preferisco, e che anche Paolo Ghidini condivide con me, è con la bollicina. Noi abbiamo scelto Novalia Villa Crespia Franciacorta Brut 100% Chardonnay, mentre la seconda volta che abbiamo visitato il locale abbiamo bevuto champagne Marguerite Guyot Cuvée Désir 100% Pinot Meunier.

Anche i dessert alla Pizzeria Al Fienile sono curatissimi. La lista dei dolci è presentata scritta su una lavagnetta e sono tutti hand-made. Troviamo crostata di albicocche o ciliegie, tiramisù, tortino di mimosa, mentre il tris di sorbetti (una vera delizia preparati con frutta fresca di stagione) e i cupcakes gelato gianduia e nocciola o cioccolato e crema sono di produzione della Gelateria Ila sempre di Palazzolo sull'Oglio (Bs). Un altro posto, come mi spiega Paolo, che merita di essere "scoperto", proprio come questa pizzeria aggiungo io.

 

Pizzeria Al Fienile

Via Dogane 1/b

Palazzolo sull'Oglio (Bs)

Tel. 030 7402801 - 329 0977878

Chiuso il lunedì, aperto dal martedì al venerdì dalle ore 19 a mezzanotte

www.pizzeriaalfienile.it

 

P.S. Ma che bello aver scoperto questa pizzeria e soprattutto vicino a casa!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Agosto 2014 11:41

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna