Trattoria Il Fante

Dopo la prematura scomparsa del fondatore Nicola Salatti, il locale è stata rinnovato, mantenendo però le caratteristiche che ne hanno fatto negli anni un punto di riferimento per la ristorazione nel cremasco, sia nello stile dell'arredamento che nella cucina.

La Trattoria Il Fante

è sempre la piacevole ed elegante vecchia cascina di campagna, immersa nel verde e collocata in quel gruppetto di case che formano la frazione di S. Stefano Vairano.

A dirigere la cucina, dal mese di novembre 2015, c'è il giovane e talentuoso chef Marco Palese. Diplomatosi nel 2006 presso l'Istituto Alberghiero di San Pellegrino, ha maturato esperienze lavorative sia in Italia che all'estero, alla scoperta di nuove tecniche ed esportando le tipicità del nostro territorio.

Poi all'inizio del 2017 arriva una grande soddisfazione, anzi due: ai Campionati Italiani di Cucina di Rimini ha conquistato la medaglia di bronzo in due categorie: la K1 (Piatto unico della cucina mediterranea), per la quale Marco ha portato filetti di pesce spatola in farina di polenta su crema di piselli con cialda di risotto di zucca; e la K2 (piatto della tradizione non rivisitato), dove ha presentato i Tortelli Cremaschi, e se sono piaciuti fuori dal nostro territorio, potete immaginare quanto siano buoni.

Io li ho provati una sera e confermo che sono davvero buoni.

Marco mi ha fatto assaggiare prima un antipasto speciale, che è un po' il suo cavallo di battaglia, il soufflé d’uovo dal cuore naturale con fonduta di pecorino e patata al latte (d’inverno viene proposto con una spolverata di tartufo), assolutamente da provare. E poi millefoglie di melanzana con bufala e coulis di pomodoro.

Nel menu proposte sia di carne che di pesce, come i tagliolini con salmone e salsa alle erbette, le pappardelle 33 tuorli al ragù di cinghiale senese al Brunello di Montalcino, pisarei e fasoi rivisitati, ravioli ripieni di gallina nostrana e mostarda con crema di burro e pancetta croccante, stracotto di guancia d’asino con purée di patate, tagliata di tonno rosso con sale dell'Himalaya e crudité di verdure. Tra i dolci: cestino di cialda croccante con crema chantilly e frutti di bosco, tiramisù, coppa di ricotta di pecora con miele di asfodelo e la cheese cake con biscotti e Philadelphia, il dessert che ho scelto io, leggero e gustoso.

Pane e focaccia sono fatti in casa e questo mi piace sempre assai, perché denota un'estrema cura in un dettaglio molto importante che spesso viene messo in secondo piano.

Ogni domenica Marco organizza il brunch, al prezzo di 28 euro, bevande escluse, offre proposte dolci e salate, un primo piatto freddo come insalata di riso, quinoa e un piatto alla griglia.

I martedì e giovedì invece sono le serate dedicate alla paella abbinata alla sangria, il tutto per 18 euro.

Interessante anche la proposta a mezzogiorno, un menu di lavoro a 12 euro per persona che comprende due portate tra primi e secondi, 1/2 litro di acqua, un bicchiere di vino e il caffè, oppure una singola portata a 9 euro, il piatto unico invece costa 10 euro. WiFi free.

 

Trattoria Il Fante

Via del Fante 23

26013  Santo Stefano di Crema (Cr)

Tel. 0373 - 200131

0373 - 204708

Giorno di chiusura: mercoledì

www.trattoriafante.it

 

P.S. Ottimo rapporto qualità - prezzo, Il Fante ha sempre l'allure di un tempo.

Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Luglio 2017 14:06

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna