La Costa Azzurra? Non solo d'estate

Quando si pensa alla Costa Azzurra si associa subito alle vacanze estive, al mare, alle spiagge e alla vita notturna. Ma la French Riviera offre molto anche fuori stagione. Anzi da ottobre a marzo si può visitarla con calma, senza essere travolti dal flusso dei turisti che al affollano durante l'estate, e godere del clima mite e piacevole per una vacanza all'insegna dello slow.

A Milano presso il prestigioso Palazzo Bovara gli enti del turismo di Cannes, Antibes - Juan-les-Pins e Nizza hanno presentato le loro peculiarità, spiegando le motivazioni per cui un viaggiatore dovrebbe recarsi in queste destinazioni.

Arrivando dall'Italia, la prima grande città che si incontra è Nizza, dove si può partecipare ad un tour enogastronomico per capire la storia della città, partendo dal mercato accompagnati da uno chef de cuisine per scoprire la Cuisine Nissarde ed anche i vini di Bellet, rossi, bianchi e rosé, prodotti da vigne coltive sulle colline di Nizza minuti dal centro della città e anche l'olio di Alziari, unico frantoio in funzione nella zona.

Non si può poi non citare il famoso Carnevale di Nizza, un'occasione per lasciarsi trasportare da un turbinio di colori e suoni. Il tema del 2018 sarà il re dello spazio. Fra le altre manifestazioni importanti la Maratona delle Alpi Marittime Nizza - Cannes che quest anno festeggia i 10 anni. E una visita al Museo dello Sport aperto nel 2014.

Dal 2018 poi verrà inaugurata una nuova linea di bus che dall'aeroporto condurrà al centro e la stazione ferroviaria subirà una ristrutturazione con la costruzione di un centro commerciale e di un hotel.

Anche l'autunno ad Antibes - Juan-les -Pins è un'esperienza indimenticabile. Merita una visita il Museo Picasso per ritrovare l'atmosfera naturalistica che ha ispirato il grande Maestro. I festival degli Sport e delle attività di pagaia del mare (dal 6 al 8 ottobre) e il Jammin' Juan (dal 20 al 22 ottobre) un week end dedicato ai professionisti del jazz.

Per gli amanti delle passeggiate diversi percorsi naturalistici:nel Bois de la Garoupe a Cap d'Antibes, un luogo magico per scoprire la cappella di Notre-Dame-de-la-Garoupe, oppure il sentiero del litorale chiamato "Tire-Poil" alla scoperta di punti panoramoci, piante e animali, ma anche i Giardini Thuret, crerato nel XIX dal botanico Gustave Thuret.

E tra le novità: La Cucine dei Fiori d'Autunno con Yves Terrillon Pétales & Saveurs, corsi di cucina dei fiori, da abbinare magari alla Birra d'Antibes B06, prodota da Solène Ronnaux-Baron.

Cannes è conosciuta in tutto mondo per il Festival del Cinema, ma sono numerosi le manifestazioni che si svolgono durante l'anno al Palais de Festival, che si svolge tra l'8 e il 17 dicembre e quest anno vedrà ospite il Balletto dell'Opera di Roma. Da visitare le isole Lérins, tra l'altro oggetto di un progetto di candidatura al Patrimonio Mondiale dell'Umanità Unesco. la più grande è l'isola Sainte Marguerite è ricoperta da una foresta demaniale di 170 ettari e ospita anche la riserva ornitologica dello stagno di Batéguier. E' inoltre possbile visitare il "Fort Royal" che accoglie il Museo del Mare e la famosa cella della Maschera di Ferro. La seconda isola è Saint-Honorat, che appartiene all'abbazia di Lérins, luogo di pace e relax, monastero in cui risiedono gli abati, la cui principale fonte di reddito è la produzione di vini e liquori. I monaci coltivano anche ulivi e producono tra i 300 e 400 litri d'olio e campi di lavanda, messa in sacchetto sotto il marchio di Lavanda di Lérins.

Tra le novità di Cannes è stata istituita un speciale app per smartphone per organizzare online una vacanza dalla prenotazione dell'hotel, al ristorante, a l museo o ad una particolare mostra.

Per maggiori info: www.france.fr

#francefr

#cotedAzurFrance

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Ottobre 2017 19:46

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna