Deutz Extra Brut: lo champagne a basso dosaggio

Adoro lo champagne, ormai tutti lo sanno. Vorrei parlarvi di uno champagne che ho scoperto da poco: Champagne Deutz Extra Brut.

Le pecularità che ne fanno uno champagne diverso dagli altri sono, innanzitutto, il basso dosaggio, solo tre grammi di zucchero per litro, che gli conferisce un superbo senso di freschezza e vivacità, soprattutto sul finale. Poi l'armonia e il perfetto equlibrio dei vitigni utilizzati come base, ovvero Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay, provenienti solo da "Grands Crus" o "Premiers Crus", arricchiti da una parte di vins de réserve che lo rendono estremamente speciale ed importante.

Un Brut che associa la freschezza dello Chardonnay alla morbidezza del Pinot. Al naso si presenta delicato, si percepiscono per primi i profumi floreali, poi il dolce dei frutti gialli e rossi con una vena di mineralità. Anche in bocca si sente la frutta, con un perlage persistente ma fine, firma inconfondibile della Maison Deutz, con una nota finale elegante.

A cosa si abbina? Per me si può bere con tutto, però diciamo che è più indicato come aperitivo proprio per la sua freschezza e si accompagna benissimo con piatti a base di pesce e sushi e, aggiungerei, anche con risotti delicati e insalate di pasta.

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Aprile 2018 15:25

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna